Skip to content

Champagne “Origin’Elle” Maison Françoise Bedel

 

“..dunque un naso fruttato e via con tutti gli aggettivi del caso..” il mio problema con il vino è sempre stato questo, seguire sempre troppo l’emozione del momento sacrificando sull’altare della recensione i vari sentori classici che ho imparato lungo i corsi di preparazione. Un vino mi colpisce se mi da emozione oppure no e in un certo senso questo a mio parere dovrebbe essere il primo punto nei panel di una degustazione. Lo so sto sfiorando l’assurdo, qui la soggettività vuol dire tutto; vero ma non sempre è così.. In questo caso davanti a questo Champagne “Origin’Elle” della Maison Françoise Bedel posso comodamente affermare di essermi emozionato e che anche voi assaggiandolo ne rimarreste emozionati. Il contesto sicuramente mi ha aiutato nella degustazione, una terrazza sulle vigne romagnole, una meravigliosa torre medioevale che si affaccia verso il mare della Riviera, con le sue luci, appena risvegliata dal lockdown. In questo quadretto apro la bottiglia, é uno champagne ottenuto per la maggior parte da uve Pinot Meunier oltre che agli immancabili Chardonnay e Pinot noir in percentuali molto minori. La lavorazione viene fatta seguendo i princìpi della agricoltura biodinamica. Giallo dorato con un perlage elegante si mischia con il paesaggio collinare incantandomi, cerco di restare concentrato e porto il calice al naso dove la finezza dei profumi mi lascia la sensazione di aver fatto la scelta giusta. Arrivato al palato so di non riuscire più ad essere obbiettivo, sono già innamorato di questo vino, racimolo le ultime forze celebrali e rimango colpito da una freschezza “velluto-linosa” che prepara il palato al prossimo boccone e questo, secondo me, è la cosa più importante. Va bene cosi. Per stasera abbiamo fatto la scelta giusta. Le stelle, la Romagna, lo Champagne.

#Francesco

[…]

#_FRAMMENTI